Claudia Del Re

Narcisistici patologici e pericolosità socio-economica

Il saggio intende fornire una personale rilettura degli studi sul narcisismo patologico in chiave socio-economica, ovvero avanzare l’ipotesi per cui i soggetti affetti dal suddetto disturbo di personalità (disturbo narcisistico della personalità “DNP”), possano poi essere più portati/tendenti a compiere atti di criminalità economica. L’analisi si basa sull’assunto empirico che il criminale economico gioca lo stesso ruolo nei confronti dell’organizzazione sociale che il narcisista assume nei confronti della vittima all’interno di una relazione. In entrambi i casi, tanto la societas che la persona sono “vittime invisibili” ed inconsapevoli del gioco al massacro che il disturbato sta intentando loro, impostato sulle loro debolezze. A tratti, paradossalmente, ne diventano anche complici, osannandone ed esaltandone le caratteristiche, e contribuendo inconsapevolmente a creare un “grande bluff” attorno alla loro figura. D’altra parte l’organizzazione socio-economica pubblica ha bisogno ed incoraggia la creazione di realtà imprenditoriali spregiudicate, dedite solo agli introiti, non capendo che però poi, alla fine, se fomenta questi valori all’eccesso, i danni che ne derivano sono incalcolabili, non sono per le singole persone ma per l’intera struttura socio-economica di base.

Claudia Del Re

Claudia Del Re

Avvocato del Foro di Firenze.Comitato Scientifico: Profiling – I Profili dell’AbusoCertificazione Norma ISO 17024 con TÜV Examination Institute come “Privacy Officer e Consulente della Privacy” (TÜV/CDP).Post-doc (Senior Research Fellow) in Diritto Commerciale (Proprietà Industriale e Concorrenza), Dipartimento di Scienze Giuridiche, Università degli Studi di Firenze.Master Privacy Officer & Consulente della Privacy, Corso accreditato dal Consiglio […]